ARREDARE UN BED & BREAKFAST

Per iniziare un’attività di B&B la prima cosa da fare è informarsi sulle indicazioni contenute nella relativa legge regionale, affidarsi a dei Tecnici per verificare i requisiti dell’abitazione, redigere una planimetria con l’indicazione della destinazione d’uso dei vari locali e compilare la SCIA necessaria per l’inizio dell’attività di Bed&Breakfast (vedi anche”Aprire un B&B“).

Superati gli adempimenti tecnici e burocratici, si passa alla fatidica domanda: “come arredare un B&B”? Abbiamo già detto in un precedente articolo che i B&B sono in continuo aumento e per distinguersi nel panorama di un’offerta sempre crescente bisogna inventarsi qualcosa.

Ed è qui che entrano in gioco l’architettura ed il design: molti proprietari infatti decidono di ristrutturare in coincidenza con la trasformazione della loro casa in Bed&Breakfast per aumentare le possibilità di successo.

Andiamo a vedere quali sono i suggerimenti che noi di Archservizi riteniamo fondamentali per un B&B che sia competitivo anche dal punto di vista visivo e del comfort.

1.In primis lo “STILE”. Un Bed&Breakfast situato in una località di mare dovrà distinguersi da uno localizzato in una grande metropoli urbana piuttosto che in aperta campagna. Ognuno seguirà il proprio “genius loci” e l’arredo concorrerà a creare un’atmosfera unica.

2. ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE. Molte strutture non sono fruibili dalle persone con handicap (in particolare motori). Avere un’attenzione nel dimensionamento e nell’accessibilità degli spazi, nonché nelle caratteristiche di arredi per camera e bagno, farà avere al vostro B&B una marcia in più.

3. Utilizzare nella ristrutturazione MATERIALI BIO ED ECOCOMPATIBILI. Siamo sempre più attenti all’ambiente che ci circonda e anche in vacanza gli ospiti saranno ben contenti di sapere che le vernici ed i materiali utilizzati sono naturali e soprattutto atossici.

4. COMODITÀ DEGLI ARREDI. La camera ed il bagno sono i protagonisti. Scegliere materassi e cuscini di buona qualità, attrezzare la camera con comodini, luci da lettura, cestino per la carta, porta valigia, specchio a figura intera, televisione e un piccolo guardaroba. Progettare il bagno in modo che sia funzionale e piacevole permanervi.

5. IMPIANTO ELETTRICO. Siamo una generazione super tecnologica. E’ indispensabile prevedere un buon impianto elettrico, con un numero di prese sufficienti agli apparati standard che un viaggiatore può avere con sé (cellulare, ipad, personal computer, ecc..). Un’illuminazione ad intensità regolabile andrà poi a contribuire al comfort dell’ospite.

6. IMPIANTO DI RISCALDAMENTO – RAFFRESCAMENTO. A meno che non si possegga una casa con un’ottima ventilazione naturale, è necessario prevedere un impianto che climatizzi la camera ed il bagno. Nel caso in cui si scelga di installare dei condizionatori con split attenzione al posizionamento… non piace a nessuno avere il getto di aria puntato addosso!

7. PERSONALIZZAZIONE DEI TESSILI. L’arredo non passa solo attraverso i mobili. Un modo economico ed efficace per personalizzare gli spazi è dato anche dai tessuti (copriletti, cuscini, tende, ecc..). Scegliere le stoffe o farsi realizzare tessili personalizzati darà al vostro Bed&Breakfast un carattere distintivo.

8. SPAZI COMUNI: sia che decidiate di lasciare libero accesso alla cucina o che destiniate lo spazio comune solo alla consumazione della colazione, gli ambienti devono rispecchiare lo stile della casa trasmettendo l’idea del calore domestico. No a tinte fredde ed arredi impersonali, spazi bui e angusti; la colazione è l’ultima cosa che faranno i vostri ospiti prima di lasciare il bed&breakfast ed è necessario che vadano via conservando una buona sensazione del vostro alloggio.

Potrebbe interessarti anche:

APRIRE UN B&B

PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA

TESSILI E ARREDAMENTO – Textile design